Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più leggi la policy completa
I libri del Premio XXXIII edizione
Home

Comunicato stampa - 27 Gennaio 2017

Condividi

Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio 

  

Pubblicato il bando della quinta edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani”

La presentazione delle opere entro il 18 aprile 2017

“Boccaccio ambasciatore di pace, riferimento e modello per il mondo di oggi” è il tema della quinta edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani 2017”, promosso dall’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio del Comune di Certaldo, del Comune di Firenze e dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa.

Nel corso della sua vita, Boccaccio ha svolto spesso missioni come ambasciatore e rappresentante del Comune di Firenze, facendosi fra l’altro messaggero di riconciliazione con la famiglia di Dante. Ciò  aiuta a riflettere sul valore della pace e della mediazione nell’opera di Boccaccio e anche nella realtà di oggi, in un mondo sempre più spesso diviso e in guerra.

Il bando del concorso è pubblicato sul sito dell’Associazione www.premioletterarioboccaccio.it, ed è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II grado al terzo e quarto anno scolastico 2016-2017 con il coinvolgimento degli istituti scolastici di appartenenza su tutto il territorio italiano, a partire dalla Regione Toscana.

La prova consiste nella redazione di una novella ispirata alla dimensione narrativa del Decameron. Gli autori dovranno comporla con originalità e padronanza linguistica, provando a immedesimarsi nel grande novelliere. L’opera non potrà avere un numero di caratteri inferiore a tremila né superiore a diecimila (spazi inclusi) e dovrà essere inviata entro il 18 aprile 2017  dall’Istituto scolastico frequentato dall’autore o dall’autore stesso, esclusivamente tramite email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  precisando nell’oggetto “Concorso Boccaccio Giovani V edizione”.

Le opere saranno valutate da una giuria altamente qualificata, presieduta da Giovanna Frosini dell’Università per Stranieri di Siena e dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, e composta da: Anna Antonini (Scuola Normale di Pisa), Federigo Bambi (Università degli Studi di Firenze), Mariangela Molinari  (Assessorato all’Educazione), Giovanni Pedrini (Provveditorato agli Studi),  e dallo scrittore Marco Vichi.

La totalità dei lavori presentati sarà sottoposta in forma anonima a una prima valutazione di un comitato di lettori, scelti tra ricercatori universitari, esperti di critica letteraria e vincitori delle passate edizioni del concorso, i quali effettueranno la selezione di un gruppo congruo di novelle (non inferiori a un quarto di quelle presentate) ritenute più meritevoli. Questi testi saranno poi sottoposti all'insindacabile valutazione della giuria, che esprimerà il proprio giudizio, in modo inappellabile, con particolare riguardo ai seguenti elementi: coerenza del lavoro realizzato con le finalità del concorso; originalità del lavoro e creatività dimostrata nello stesso; padronanza linguistica e capacità di sviluppo del tema proposto.

Gli elenchi dei vincitori saranno pubblicati sui siti Internet dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo e dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, dove è reperibile anche il bando.

La premiazione ufficiale si svolgerà il giorno 9 giugno 2017, alle ore 15.30, nel Salone dei Cinquecento, in Palazzo Vecchio, a Firenze. Data, orario e sede verranno confermati a tutti i partecipanti nei prossimi mesi. La presentazione ufficiale dell’antologia che raccoglierà i migliori lavori presentati al concorso si terrà in occasione della XXXVI edizione del “Premio Letterario Giovanni Boccaccio”, sabato 9 settembre 2017, a Certaldo Alto.

I premi del concorso prevedono per le prime tre opere classificate, rispettivamente 300, 200 e 100 euro e iscrizione online a un corso di scrittura creativa presso il laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento.

Verranno, inoltre, messi a disposizione: biglietti per spettacoli teatrali, per  concerti e per eventi nelle principali città della Regione Toscana e del territorio nazionale, nonché pubblicazioni di rilevante valore letterario. Verrà assicurata la pubblicazione delle opere più meritevoli in un’antologia specificatamente dedicata, presentata ufficialmente in occasione della XXXVI edizione del “Premio Letterario Giovanni Boccaccio”. 

Certaldo 27 Gennaio 2017

Condividi

Vincitori Edizione 2016

Condividi
 
 
 
Condividi

I vincitori Edizione 2016

Condividi
Condividi

PICCOLODECAMERON 2.0

Condividi


Boccaccio Giovani IV Edizione
PICCOLODECAMERON 2.0 - Le Novelle


Condividi

Comunicato stampa - 8 Settembre 2016

Condividi

Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio 

  

Dal 9 settembre tre giorni di eventi a Certaldo per la 35esima edizione del Premio Letterario Giovanni Boccaccio 2016

Fervono i preparativi per la tre giorni di eventi che accompagnerà la trentacinquesima edizione  del “Premio Letterario Giovanni Boccaccio 2016” con tre grandi protagoniste: Dacia Maraini vincitrice per la letteratura italiana con l’opera La bambina e il sognatore (edita da Rizzoli), la francese Maylis de Kerangal per la letteratura internazionale con Lampedusa, e Lilli Gruber per il giornalismo.

Eventi culturali di primo piano rendono indubbiamente esclusiva l’edizione 2016 del “Premio Boccaccio” già a partire da venerdì 9 settembre con il seminario internazionale “Intorno a Boccaccio/Boccaccio e dintorni – III Edizione” (9.15-13.00; 14.30-18.00) nei locali della Biblioteca Casa del Boccaccio, a Certaldo Alto. Seguirà in prima serata (ore 21.00) la proiezione del film documentario Fuocoammare, al Cinema Teatro Boccaccio a Certaldo, con dibattito successivo insieme al protagonista Pietro Bartòlo, la scrittrice Maylis de Kerangal e rappresentanti delle istituzioni locali. L’ingresso è a offerta libera a partire da 5 euro destinata alle attività del dottor Bartolo a Lampedusa.

Fuocoammare è un documentario  del 2016 diretto da Gianfranco Rosi, premiato nello stesso anno con l'Orso d'oro  per il miglior film al Festival di Berlino, che ha per oggetto l'isola di Lampedusa e gli sbarchi di migranti che la interessano. Uno dei personaggi del film è Pietro Bartòlo, il medico che dirige il poliambulatorio di Lampedusa e che da anni compie la prima visita ad ogni migrante che sbarca nell'isola.

Sempre il 9 settembre, si terrà nei locali di Palazzo Pretorio (ore 10.00-13.00; 15.00-19.00) “Femminesse-Laboratorio di scrittura” a cura di Lineascritta di Antonella Cilento, che terminerà il giorno successivo, sabato 10 settembre (ore 10.00-13.00).

Sabato 10 settembre, l’appuntamento è a Certaldo Alto: ore 10, nel parterre di Palazzo Pretorio per la premiazione della Tesi di laurea magistrale e di dottorato su Giovanni Boccaccio e presentazione delle novelle online del “Boccaccio Giovani 2016”; nel pomeriggio (ore 17.00) in Palazzo Pretorio si svolgerà l’evento più atteso:  la cerimonia di premiazione del “Boccaccio 2016”, condotta da Federica De Sanctis e con un ospite di eccezione: l’attrice Maria Rosaria Omaggio, che interpreterà la novella seconda della settima giornata del Decameron del grande novelliere toscano e alcuni brani delle opere vincitrici.  Chi  volesse partecipare alla cerimonia di premiazione può prenotarsi andando sul sito dell’associazione www.premioletterarioboccaccio.it, oppure telefonando allo 0571-664208 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12) o inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Sarà presente anche la giuria del “Premio Boccaccio ”, presieduta da Sergio Zavoli e rappresentata da Pier Francesco De Robertis, Paolo Ermini, Stefano Folli, Margaret Mazzantini, Marta Morazzoni e Luigi Testaferrata.

Domenica 11 settembre, alle ore 10.30, nel Parterre di Palazzo Pretorio, sempre a Certaldo Alto, si terrà “11 Settembre 2001-2016” con gli interventi del vice ministro Riccardo Nencini (autore anche di saggi dedicati a Oriana Fallaci), l’Imam di Firenze  Izzedin Elzir, il presidente dell’istituto Sangalli Maurizio Sangalli, e l’attrice Maria Rosaria Omaggio, che leggerà alcuni brani tratti dall’opera di Oriana Fallaci.  

Si ringraziano il Comune di Certaldo, l’Assessorato alla cultura della Regione Toscana per la fattiva collaborazione e quanti hanno garantito il proprio prezioso sostegno: Banca di Cambiano, Cabel, Banca C. R. Firenze, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Mediolanum, Confindustria di Firenze e il Rotary Club Valdelsa-Distretto 2071. L’organizzazione del Premio deve la sua riuscita alla passione e all’impegno costante dei componenti dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio presieduta da Simona Dei e ai numerosi Amici del Boccaccio che rendono possibile sul territorio appuntamenti culturali di grande valore e qualità.

Certaldo 08 Settembre 2016

Condividi

Pagina 1 di 8

Visitatori

Oggi250
Ieri320
Settimana895
Mese6058
Totale231711

0 Unknown - Unknown Mercoledì, 22 Febbraio 2017 16:43