I libri del Premio XXXIII edizione
Home

Boccaccio Giovani III edizione

Condividi

 

BANDO DI CONCORSO
BOCCACCIO GIOVANI
III edizione

 

Anno scolastico 2014/2015
Concorso letterario a livello regionale per studenti delle scuole secondarie di II grado al terzo e quarto anno scolastico.

 

Finalità del concorso

L’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio,
in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, con il patrocinio del Comune di Certaldo, il Comune di Firenze e dell’Unione dei Comuni Circondario dell’Empolese Valdelsa, promuove la terza edizione del Concorso scolastico letterario “Boccaccio Giovani”, nell'intento di invitare i ragazzi a immedesimarsi novellieri sullo stile narrativo del Decameron, cercando di riportarlo in vita nel contesto di oggi e con le dinamiche storiche attuali.

Art. 1
Destinatari e distribuzione territoriale

È indetto un concorso, per l'anno scolastico 2014/2015, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II grado al terzo e quarto anno scolastico, con il coinvolgimento degli Istituti scolastici di appartenenza, su tutto il territorio regionale.

 

Condividi
Leggi tutto...

Video presentazione Premio Letterario

Condividi

 

Condividi

Boccaccio Giovani su facebook

Condividi

 

Una piccola grande sorpresa! Ciccate Mi Piace sulla nostra nuova pagina facebook "Boccaccio Giovani"

www.facebook.com/boccacciogiovani

Condividi

Strane coppie

Condividi

Condividi

Boccaccio Giovani 2015 - Lettera del Sindaco

Condividi

Saluto con piacere l'arrivo della terza edizione del concorso letterario scolastico “Boccaccio Giovani”, un bando rivolto agli studenti del terzo e quarto anno delle scuole secondarie per invitarli a creare una novella originale e adatta ad una sorta di “Decameron” dei giorni nostri.


Il concorso dà la possibilità di far rivivere e attualizzare il Decameron, ma soprattutto è un'occasione che i giovani dovrebbero prendere al volo per dare corpo alla loro cultura e immaginazione, per mostrare - anche ai tanti che a torto considerano meno dotati e colti i cosiddetti “nativi digitali” - la potenza del loro immaginario, la qualità del loro pensiero.


Le precedenti edizioni lo hanno dimostrato, portando alla luce novelle che sono dei piccoli capolavori in quanto a immaginazione e creatività, ma sopratutto evidenziando il grande impegno, sia dei singoli che di intere classi, a livello regionale; il buon esito ottenuto è dunque la prova che, se la società offre delle opportunità, i giovani hanno ancora oggi, come hanno sempre avuto, voglia e capacità per mettersi in gioco.


La partecipazione al concorso darà anche ai partecipanti - attraverso la premiazione, i successivi momenti di incontro, i corsi di scrittura e il Premio Letterario che si svolge ogni anno a settembre a Certaldo Alto - tante occasioni per l'incontro e lo scambio di idee, il confronto con gli altri e la conoscenza. Occasioni di crescita culturale delle quali potranno essere non solo spettatori, ma protagonisti.

 

Certaldo, 8 Gennaio 2015

Giacomo Cucini

Sindaco di Certaldo

Condividi

Pagina 1 di 5

Visitatori

Oggi6
Ieri137
Settimana143
Mese4335
Totale91334

0 Unknown - Unknown Martedì, 31 Marzo 2015 00:59