Condividi
 

Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio 

  

Premio Boccaccio 2018: Alessandra Necci e Federico Rampini incontrano i vincitori della sesta edizione del Boccaccio Giovani a Certaldo

Premiate le migliori tesi di laurea e di dottorato dall’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio 

 

Nell’ambito degli appuntamenti della XXXVII edizione del Premio letterario Giovanni Boccaccio questa mattina, 8 settembre, sono state premiate le migliori tesi di laurea magistrale e di dottorato sull’opera del grande novelliere toscano dall’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio, diretto dal professor Stefano Zamponi,  in collaborazione coni ragazzi vincitori del Boccaccio Giovani 2018 con Rampini e Necci l’omonima Associazione presieduta da Simona Dei.  I premiati per l’eccellenza e l'originalità dei loro studi sono Marina La Vita e Francesco Marzano (laurea magistrale) e Valentina Rovere (dottorato). Alla cerimonia hanno preso parte, fra gli altri, il sindaco del Comune di Certaldo Giacomo Cucini, Federico Rampini e Alessandra Necci, vincitori del Premio Boccaccio 2018, rispettivamente per il giornalismo e per la narrativa italiana, che hanno incontrato gli studenti della III F dell’Istituto professionale alberghiero di Montecatini Terme, che ha vinto il primo premio del concorso letterario “Boccaccio Giovani” nel mese di giugno scorso dedicato al tema del viaggio.

Rampini e Necci hanno parlato dei loro studi, della loro passione per la scrittura, ripercorrendo le tappe più significative della loro opera e del proprio mestiere, prestandosi alle domande del pubblico.

Da sinistra Zamponi Cucini Dei Rovere La Vita Marzano“Non bisogna perdersi d’animo quando si ha un sogno da realizzare. Occorre essere tenaci e non arrendersi alle prime difficoltà -  hanno dichiarato all’unisono Rampini e Necci – la lettura, lo studio e la conoscenza di nuove culture con cui confrontarsi, anche viaggiando, sono fondamentali per la nostra formazione e per diventare le persone che vogliamo essere”.

Attesa per questa sera (ore 20), al Cinema Teatro Boccaccio di Certaldo, la cerimonia di premiazione di Alessandra Necci (per la narrativa italiana) Michel Houellebecq (per la narrativa internazionale) e di Federico Rampini (per il giornalismo) alla presenza della giuria presieduta da Sergio Zavoli e delle massime autorità cittadine. La cerimonia sarà condotta dalla giornalista Rai Adriana Pannitteri. Sono previsti letture di brani delle opere vincitrici, interpretate da Maria Rosaria Omaggio e intermezzi musicali di Marco Turriziani (chitarra), Mauro De Vita (fagotto), Salvatore Zambataro (clarinetto/fisarmonica).

La tre giorni di eventi si concluderà domani, domenica 9 settembre, con l’incontro  “Pianeta donna: la parola alle autrici”, che si terrà alle ore 10.30, nel parterre di Palazzo Pretorio, a Certaldo Alto. Interverranno Alessandra Necci, premio Boccaccio 2018 per la narrativa italiana, Adriana Pannitteri, giornalista e scrittrice, Sandra Landi, scrittrice e saggista, Maria Rosaria Omaggio, attrice, regista e saggista. Condurrà la giornalista Maria Antonietta Cruciata. Sono previsti intermezzi musicali a cura di Marco Turriziani (chitarra), Mauro De Vita (fagotto), Salvatore Zambataro (clarinetto/fisarmonica). L’ingresso è libero.

  


Certaldo, lì 8 Settembre 2018