Condividi

Saluto con piacere l'arrivo della terza edizione del concorso letterario scolastico “Boccaccio Giovani”, un bando rivolto agli studenti del terzo e quarto anno delle scuole secondarie per invitarli a creare una novella originale e adatta ad una sorta di “Decameron” dei giorni nostri.


Il concorso dà la possibilità di far rivivere e attualizzare il Decameron, ma soprattutto è un'occasione che i giovani dovrebbero prendere al volo per dare corpo alla loro cultura e immaginazione, per mostrare - anche ai tanti che a torto considerano meno dotati e colti i cosiddetti “nativi digitali” - la potenza del loro immaginario, la qualità del loro pensiero.


Le precedenti edizioni lo hanno dimostrato, portando alla luce novelle che sono dei piccoli capolavori in quanto a immaginazione e creatività, ma sopratutto evidenziando il grande impegno, sia dei singoli che di intere classi, a livello regionale; il buon esito ottenuto è dunque la prova che, se la società offre delle opportunità, i giovani hanno ancora oggi, come hanno sempre avuto, voglia e capacità per mettersi in gioco.


La partecipazione al concorso darà anche ai partecipanti - attraverso la premiazione, i successivi momenti di incontro, i corsi di scrittura e il Premio Letterario che si svolge ogni anno a settembre a Certaldo Alto - tante occasioni per l'incontro e lo scambio di idee, il confronto con gli altri e la conoscenza. Occasioni di crescita culturale delle quali potranno essere non solo spettatori, ma protagonisti.

 

Certaldo, 8 Gennaio 2015

Giacomo Cucini

Sindaco di Certaldo