Condividi

 

Antonella Cilento

Vive e lavora Napoli. Alla scrittura narrativa e teatrale affianca la produzione saggistica e manualistica, in cui si riflettono gli interessi coltivati nel campo della parola e della scrittura creativa, attraverso attività che svolge dal 1993, a Napoli e nel resto d'Italia, con l'iniziativa La linea scritta, di cui è iniziatrice e direttrice, con cui realizza corsi, stage e laboratori rivolti a giovani studenti e scuole.

È tra i principali utenti della mailing list Sudcreativo sul portale Yahoo. Tra gli autori con cui ha intrattenuto collaborazioni teatrali e cinematografiche, vi sono Mario Martone e Sandro Dionisio. Ha vinto il premio Pier Vittorio Tondelli nel 1999 (tesi di laurea) ed è stata finalista del Premio Italo Calvino (1998) e dello “Strega” (2014). Ha vinto il premio Viadana e  il premio Fiesole Narrativa Under 40 per Una lunga notte (2002). Tra le sue opere si ricordano: (con A. Piedimonte), Scrivere. Dalla scrittura creativa all'articolo di giornale. Guida ai mondi della parola scritta, Edizioni Giuridiche Simone, 2000;  Il cielo capovolto, Avagliano Editore, 2000;  Una lunga notte, Guanda, 2002; Non è il paradiso, Sironi, 2003; Le vacanze di Emily, Edizioni Simone per la Scuola, 2004;  Le vacanze di Emily, Edizioni Simone per la Scuola, 2004; Neronapoletano, Guanda, 2004;  L'amore, quello vero, Guanda, 2005;  Napoli sul mare luccica, Laterza, 2006; La città difficile. Venti racconti da e per Napoli, Edizioni dell'Ippogrifo, 2006;  Nessun sogno finisce, Stoppani, 2007; Isole senza mare, Guanda, 2009; Asino chi legge. I giovani, i libri, la scrittura, Guanda, 2010, La paura della lince, Rogiosi, 2012, Lisario o il piacere infinito delle donne, Mondadori, 2014. È tradotta in Germania e in Russia. Collabora con "Il Mattino" di Napoli. Ha realizzato racconti radiofonici per Rai RadioTre e scritto numerosi testi per il teatro.

 

François Garde

E’ nato nel 1959 in Provenza e dopo essersi laureato all’ENA, la celebre École national d’administration, ha intrapreso la carriera di magistrato amministrativo nei territori d’oltremare in Martinica e successivamente in Nuova Caledonia. Tornato in Francia, è attualmente presidente del tribunale amministrativo di Digione. Ha scritto numerosi saggi sui territori d’oltremare, prima di dedicarsi con successo alla narrativa. Il ritorno del naufrago è il suo primo romanzo (Premio Goncourt 2014).

 

Lucia Annunziata

Frequenta l'Università di Napoli prima e di Salerno poi, dove si laurea in filosofia con una tesi sui contributi statali per il sud e il movimento operaio. È stata insegnante presso le Scuole Medie di Teulada (in Sardegna) dal 1972 al 1974. Giornalista professionista dal 1976, corrispondente dagli Stati Uniti prima per il manifesto e poi per La Repubblica per cui segue dal 1981 al 1988 l'America centrale e latina - tra gli altri eventi: la rivoluzione in Nicaragua, la guerra civile del Salvador, l'invasione americana di Grenada, la caduta del regime di Baby Doc Duvalier in Haiti, il terremoto del Messico.

Per La Repubblica diventa corrispondente dal Medioriente, con base a Gerusalemme. Nel 1977 aveva 27 anni e lavorava a Il Manifesto. Passa al Corriere della Sera nel 1993 e torna in USA. Nel corso del 1995 torna in Italia, e arriva in televisione, su RAI 3, con il programma Linea tre. Dal 1996 al 1998 è direttore del Tg3. Nel 2000 fonda e dirige la agenzia di stampa APBiscom, società che nasce dalla Associated Press ed Ebiscom. Il 13 marzo 2003 diventa Presidente della RAI, incarico che mantiene fino al 4 maggio 2004, data delle sue dimissioni. È stata la seconda donna presidente della RAI, dopo Letizia Moratti (nel 1994).

Dal 2004 è editorialista de La Stampa. L'anno dopo torna in RAI per condurre su Rai 3 il programma In ½ h, che va in onda nel primo pomeriggio della domenica e prevede l'intervista ad un personaggio per parlare dell'argomento che ha avuto maggior risalto nelle cronache durante la settimana. È direttore responsabile di Aspenia, la rivista di Aspen Institute Italia, dove è membro dell'esecutivo. Ha scritto i libri: "Bassa intensità" (ed. Feltrinelli) sul Salvador; "La crepa", sulla frana di Sarno nel 1998 (ed. Rizzoli) ; "No", contro la seconda guerra in Iraq (ed Donzelli); "1977" (ed. Einaudi) sul movimento giovanile del 1977. Ha ricevuto vari premi giornalistici, tra cui il Premiolino (il più importante riconoscimento giornalistico italiano) ed il Saint Vincent. Nel 1993 le è assegnata dalla Università di Harvard la borsa di studio "Nieman". Dal 28 marzo 2011 conduce su Rai3 la trasmissione 'Potere' che si articola in 6 puntate della durata di un'ora. Sposata col giornalista americano Daniel Williams, ha una figlia, Antonia. Da settembre 2012 è il direttore di Huffington Post Italia.Dal 18 gennaio 2013 conduce un nuovo programma televisivo, Leader. Il primo marzo 2006, di iniziativa del Presidente della Repubblica ha ricevuto l’onorificenza di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Tra le sue opere si ricordano:

  • Lavorare stanca. [Movimento giovanile, lavoro, non lavoro], con Roberto Moscati, Roma, Savelli, 1978
  • Bassa intensità, Milano, Feltrinelli, 1990
  • Geografia dei continenti extraeuropei, con Francesca Carpanelli, Enrico Deaglio, Marcella Emiliani, Lisa Foa, Maura Gubellini, Cinzia Gurioli, Francesca Sofri, Gianni Sofri e Elena Tripodi, Bologna, Zanichelli, 1994
  • Percorsi di geografia, con Francesca Carpanelli, Enrico Deaglio, Marcella Emiliani, Lisa Foa, Maura Gubellini, Cinzia Gurioli, Francesca Sofri, Gianni Sofri, Elena Tripodi, Bologna, Zanichelli, 1995; 2009
  • Si può!, con Gad Lerner, Barbara Palombelli, Oreste Pivetta e Gianni Riotta, Roma, E/O, 1996
  • La crepa, Milano, Rizzoli, 1998
  • Dall'Italia ai continenti extraeuropei, con Francesca Carpanelli, Enrico Deaglio, Marcella Emiliani, Lisa Foa, Maura Gubellini, Cinzia Gurioli, Francesca Sofri, Gianni Sofri, Elena Tripodi, Bologna, Zanichelli, 1998; 2000; 2002; 2009
  • Guerra e politica. Ripensare l'economia e gli equilibri globali, con Tito Boeri, Mario Calvo-Platero e Luca Paolazzi, Milano, Il sole-24 ore, 2002
  • No. La seconda guerra irachena e i dubbi dell'Occidente, Roma, Donzelli, 2002
  • La sinistra, l'America, la guerra, Milano, Mondadori, 2005
  • 1977. L'ultima foto di famiglia, Torino, Einaudi, 2007
  • Terre, popoli, culture, con Francesca Carpanelli, Enrico Deaglio, Marcella Emiliani, Lisa Foa, Maura Gubellini, Cinzia Gurioli, Francesca Sofri, Gianni Sofri, Elena Tripodi, 3 voll., Bologna, Zanichelli, 2008
  • Il potere in Italia, Venezia, Marsilio, 2011
  • L'Italia post-populista, con Ilvo Diamanti, Stefano Rodotà e Gustavo Zagrebelsky, Roma, la Repubblica, 2013.
  • UFFICIO STAMPA: Maria Antonietta Cruciata