Condividi
 

Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio 

Boccaccio Giovani, pubblicato il bando della settima edizione: protagonista la musica  


Gli studenti possono inviare le loro opere entro il 15 maggio 2019

 

CULTURA - “Il potere della musica nel descrivere la vita, da Giovanni Boccaccio a voi”  è il tema della settima edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani” rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II grado al terzo e quarto anno scolastico, con il coinvolgimento degli istituti di appartenenza, su tutto il territorio italiano, a partire dalla Regione Toscana. Le opere (racconti e anche testi di canzoni accompagnati da musica)  dovranno essere inviate alla segreteria del concorso entro il 15 maggio 2019.

 

Nel Decameron, ogni giornata è scandita da musiche e balli. Le storie raccontate dai ragazzi, sfuggiti alla morte e alla peste, nascono da un momento di danza e canto, quasi volessero tenere lontano la tragicità che vivono il quel momento. Oggi come allora la musica risveglia forti emozioni, illumina momenti importanti, costruisce ricordi indelebili. Da qui l’idea di un momento di riflessione creativa  per i nostri giovani studenti a cui dedichiamo questa settima edizione - ha dichiarato Simona Dei, presidente dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio -. Sono certa che anche quest’anno sapranno affidare alle parole la musica che è dentro di loro”.

 

Il concorso è promosso dall’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio sia dei Comuni di Certaldo e di Firenze sia dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa.

L’opera non potrà avere un numero di caratteri superiore a diecimila (spazi inclusi) e dovrà essere inviata entro il 15 maggio 2019 dall’Istituto scolastico frequentato o dall’autore stesso, esclusivamente tramite email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  precisando nell’oggetto “Concorso Boccaccio Giovani VII edizione”.

Il bando di concorso è reperibile presso i siti Internet dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, del Ministero dell’Interno, dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo, dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio.

La premiazione ufficiale si svolgerà sabato 19 ottobre 2019, alle ore 11, nel salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze: la data sarà comunicata direttamente a tutti i partecipanti al concorso. In quella data sarà presentata anche l’antologia che raccoglierà i  migliori lavori della VI e VII edizione del concorso. Sabato 14 settembre 2019 al mattino, i partecipanti al concorso avranno anche la possibilità di incontrare i vincitori della XXXVIII edizione del Premio Letterario Giovanni Boccaccio, come è accaduto dalla prima edizione del concorso con personaggi quali Mario Vargas Llosa, Federico Rampini, Antonella Cilento e molti altri.

Le opere saranno valutate da una giuria altamente qualificata, composta da: Anna Antonini (Scuola Normale di Pisa), Federigo Bambi (Università degli Studi di Firenze), Mariangela Molinari  (Assessorato all’Educazione a riposo), Natascia Tonelli (Università degli studi di Siena in rappresentanza dell’Ente nazionale Giovanni Boccaccio), Marco Vichi (scrittore), personalità di spicco del mondo della musica.

La totalità dei lavori presentati sarà sottoposta in forma anonima a una prima valutazione da parte di un comitato di lettori, scelti tra ricercatori universitari, esperti di critica letteraria e vincitori delle passate edizioni del concorso, i quali effettueranno la selezione di un gruppo congruo di opere (non inferiori a un quarto di quelle presentate) ritenute più meritevoli, tenendo conto dei seguenti criteri di valutazione: coerenza del lavoro realizzato con le finalità del concorso; originalità del lavoro e creatività dimostrata nello stesso; padronanza espressiva e capacità di sviluppo del tema proposto.

Le opere selezionate dal comitato dei lettori saranno poi sottoposte all'insindacabile valutazione della giuria.

Gli elenchi dei vincitori saranno pubblicati sui siti Internet dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, del Comune di Certaldo e dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio.

I premi del concorso prevedono per le prime tre opere classificate, rispettivamente 500, 300 e 200 euro e iscrizione online a un corso di scrittura creativa presso il laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento.

Verranno, inoltre, messi a disposizione biglietti per spettacoli teatrali, concerti ed eventi nelle principali città della Regione Toscana e del territorio nazionale, nonché pubblicazioni di rilevante valore letterario e premi a sorpresa inerenti il tema della musica.

  


Certaldo, lì 27 Febbraio 2019