Condividi
 

Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio 

Boccaccio Giovani , prorogata la consegna delle opere al 31 maggio

Il concorso letterario è rivolto a studenti del terzo e quarto e, per la prima volta, del quinto anno delle Superiori.

 

CULTURA – La consegna delle opere per partecipare alla decima edizione del concorso letterario “Boccaccio Giovani 2022”, quest’anno dedicato al tema “La nobiltà delle donne”, è stata prorogata dal 30 aprile al 31 maggio 2022. Intanto, sono già arrivate da tutta Italia le prime novelle.

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II grado (al terzo e al quarto anno scolastico) di tutta Italia, a partire dalla Toscana.

Per celebrare il decimo anno di vita del concorso è stato aggiunto per la prima volta, e in via del tutto straordinaria, un nuovo filone rivolto agli studenti del quinto anno delle Superiori, invitati a tradurre un brano dal testo in latino di Giovanni Boccaccio De mulieribus claris.

Le opere dovranno essere inviate alla segreteria del concorso entro il 31 maggio 2022.

Il concorso è promosso dall’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio sia dei Comuni di Certaldo e di Firenze sia dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa.

Le novelle cominciano ad arrivare da ogni parte d'Italia. Ringrazio gli studenti che si sono già cimentati in questa sfida e quelli che sono già al lavoro, dando libero sfogo alla loro creatività - commenta Simona Dei, presidente dell’Associazione letteraria Giovanni Boccaccio -. Ringrazio anche tutti i soggetti che da dieci anni, a vario titolo, ci sostengono in questo progetto, interamente dedicato al talento e alle potenzialità inesauribili dei nostri giovani nel nome del grande novelliere toscano. I due anni di pandemia non ci hanno fermato. Possiamo contare su un’intera comunità che continua a credere nell’importanza della cultura quale strumento di formazione anche di educazione civica delle future generazioni”.

Per gli studenti del terzo e quarto anno delle Superiori l’opera non potrà avere un numero di caratteri inferiore a tremila battute né superiore a diecimila (spazi inclusi), mentre gli studenti del quinto anno dovranno tradurre dal latino una biografia tratta dall’opera De mulieribus claris, che è reperibile sul sito del premio Boccaccio (www.premioletterarioboccaccio.it).

I lavori dovranno essere inviati dall’Istituto scolastico frequentato dall’autore o dall’autore stesso  entro il 31 maggio 2022, esclusivamente tramite email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  precisando nell’oggetto “Concorso Boccaccio Giovani X edizione”.

Il bando di concorso è reperibile sui siti Internet e i social network dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, del Ministero dell’Interno, dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e dei Comuni di Certaldo e di Firenze.

La premiazione ufficiale si svolgerà il 22 giugno 2022 nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze.

Le opere saranno valutate da una giuria altamente qualificata, composta da Anna Antonini (Scuola Normale di Pisa a riposo), Federigo Bambi (Università degli Studi di Firenze), Mariangela Molinari (Assessorato all’Educazione a riposo), Marco Vichi (scrittore) e, in qualità di presidente, da Natascia Tonelli dell’Università degli Studi di Siena e dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio.

I premi del concorso prevedono per le prime tre opere classificate, rispettivamente 300, 200 e 100 euro e iscrizione online a un corso di scrittura creativa al laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento.

Sarà assicurata la pubblicazione delle opere più meritevoli in un’antologia dedicata.

Verranno, inoltre, messi a disposizione biglietti per spettacoli teatrali, concerti ed eventi nelle principali città della Toscana e del territorio nazionale, nonché pubblicazioni di rilevante valore letterario.

L’iniziativa è possibile grazie al contributo degli Amici del Boccaccio, del Rotary Club Valdelsa e del Distretto 2071 e della Banca Cambiano 1884 spa.

 

Certaldo, lì 28 Aprile 2022